Dubai e il Ministero della felicità, tolleranza, gioventù e futuro

il governo di Dubai è consapevole dell’importanza di incentivare, tutelare e sostenere i giovani, che nei paesi arabi rappresentano più di metà della popolazione, in una visione che ha come obiettivo lo sviluppo e la crescita.

Lo Sceicco ha più volte dichiarato di essere orgoglioso del fatto che gli UEA sia un paese giovane e che la decisione d’investire nei giovani nasce dalla convinzione che il benessere e il futuro dipenda proprio da loro, i quali a differenza dei genitori e dei nonni, sono più veloci nell’acquisizione e nell’applicazione delle nuove conoscenze perché nati in un’era tecnologica che mette a disposizione strumenti e tecniche che in passato non esistevano.

Le sue parole non sono prive di riscontro, infatti non solo è stato nominato Ministro un ragazzo di 22 anni ma è stato istituito anche un Consiglio della Gioventù a sostegno delle attività e delle iniziative in collaborazione con il Ministero della Felicità di Dubai.

lo Sceicco Bin Rashid Al Maktoum è irremovibile: il compito di ogni governo è garantire benessere e felicità al popolo. Per raggiungere questo traguardo è fondamentale che il popolo sia messo in condizione di poter realizzare i suoi sogni e ambizioni. Dare potere al popolo, non più esercitarlo su di esso. La qualità della vita e la felicità sono il nuovo metro di misura del successo del governo.

A Dubai esistono studi scientifici atti a creare dei criteri di valutazione reali del livello di felicità della popolazione, Ma non è tutto, infatti diverse ricerche ufficiali hanno dimostrato che un popolo più felice è più produttivo, vive più a lungo e sviluppa meglio l’economia.

ministero della felicità di dubai
Questo sito Web utilizza i cookie per offrirti l'esperienza più pertinente ricordando le tue preferenze e le visite ripetute. Cliccando su “Accetta” acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy